Bellissimi androgins

Nel 2014, il modello di moda Gina Roseero è stato invitato a parlare alla Casa Bianca con un discorso sui problemi delle persone transgender nella società moderna. Poco prima, la sua lezione da parte della Ted, in cui ha raccontato della sua decisione di cambiare il pavimento, ha raccolto 2,6 milioni di visualizzazioni. Come spiegare la popolarità inaspettata?

Grazie all’ideologia della diversità, l’attuale società occidentale presta particolare attenzione a tutte le categorie di precedentemente “offeso”, comprese le persone il cui sesso biologico non coincide con lo psicologico. E la moda, con la sua attenzione programmatica alle nuove tendenze, reagisce immediatamente a tutti i cambiamenti nella società – e per un paio di anni, poiché sempre più modelli transgender mettono trionfalmente la passerella: Saskia de Brau, Carmen Carrera, Hari Nef … Ogni anno il loro numero è il loro numero cresce.

L’androgenità si manifestava periodicamente nella moda in precedenza-è sufficiente per ricordare il tipo di “La Garҫonne” degli anni ’20, Marlene Dietrich, che adorava i pantaloni da parte dei pantaloni, o adolescente angolare Twiggi. Tra le celebrità degli ultimi decenni, i bellissimi Androgins

Non è nemmeno quello di essere completamente pulito Viagra generico in Italia se è, ovviamente, è anche importante), quanto non deve essere distratto da queste piccole cose nel processo.

ci sono David Bowie, Tilda Swinton, Annie Lennox. (A proposito, David Bowie nel 2013 ha pubblicato la canzone The Stars Are Out Tonight, in cui viene appena riprodotto il tema di androgenicismo – nel video clip ha recitato nella compagnia Tilda Swinton, Andrei Pezhich e Saskiy de Braua.) Tuttavia, se prima erano le tendenze marginali, ora la domanda di modelli transgender è in costante aumento.

Il più famoso è Andrea Pezhich, un ex uomo originario della Bosnia (che in precedenza era chiamato Andrey), che nel 2014 ha subito un’operazione di cambio del pavimento. Prima di questo, Pezhich è riuscito a esibirsi agli spettacoli delle collezioni maschili e femminili di Jean-Paul Gauthier, che lo ha affidato il ruolo finale della “sposa” nel 2011, ha recitato sulla copertina della Voga francese e nella pubblicità di reggiseni push-apa.

Molti prevedevano il tramonto di Andrea/Andrei della sua carriera dopo l’intervento chirurgico, perché ora, essendo diventato una donna, ha perso l’unicità del modello transgender ed è diventato uno dei tanti (e, quindi, si è condannato a una competizione più grave). Tuttavia, recentemente una spettacolare bionda e -teatraria Andrea ha fatto un passo audace: in un’intervista con Vogue del 2015, ha sinceramente raccontato al mondo la sua operazione: “Il mio obiettivo è quello di mostrare al mondo che non ero un falso”, “dopo il operazione, ho sentito per la prima volta un insieme “ Lei disse. E per completare in modo impressionante la sua popolare confessione, con l’aiuto di Kickstarter, Andrea ha raccolto $ 63.325 per le riprese di un documentario sulla sua trasformazione. Ora Andrea è un nuovo volto del trucco per sempre.

Tra le controparti o, piuttosto, le sorelle di Andrea, una grande varietà di ruoli regna sul ruolo transgender. Erica Linder, sorprendentemente simile a Leonardo DiCaprio, partecipa a spettacoli maschili e femminili e ha lanciato il suo marchio di abbigliamento nello stile di unisex. Ci sono tali casi in cui le donne vanno al “campo” maschile: Elliot Sanders per molto tempo ha mostrato ai vestiti delle donne, ma poi si è tagliato i riccioli leggeri, tirarono il petto e divenne una modella negli spettacoli maschili. Secondo Elliot, ha deciso di fare un tale passo per estendere la sua carriera. Quando appare in pubblico con suo marito, sono spesso presi come una coppia gay.

In Russia, la popolarità dei modelli transgender non è così grande, ma questa tendenza è rappresentata con successo dalla Danila Polyakov dai capelli rossi, che si trasforma facilmente in passerella in un uomo, quindi in una donna, collegando contemporaneamente la professione di un modello di una classe internazionale, presentatore televisivo e ballerino.

Il “ammorbidimento” delle norme di genere si riflette nel design dell’abbigliamento: ora in molte collezioni e venerabili designer (Mark Jacobs) e Young (marchio di New York Vaquera, Vejas, Gypsy Sport) la tendenza dell’UNISEX è chiaramente rintracciata. Anche il gigante del mercato di massa di Zara nel 2016 ha pubblicato una selezione delle cose neutrali di GenDerno non ignorate. Nelle collezioni maschili, sempre più cose appaiono con pregiudizi femminili e viceversa – le donne usurpano coraggiosamente oggetti di guardaroba maschile. Tutti questi cambiamenti, ovviamente, sono più ampi dei solo processi di moda.

La tendenza Androginicità è in parte mantenuta a spese della cultura popolare giapponese: non è una coincidenza che molti personaggi nei generi giapponesi di manga e anime abbiano un aspetto Androgyine, E la stella di Gact rock giapponese è diventata famosa per i suoi esperimenti sul palcoscenico con immagini di femminilità nello stile del Kei visivo 1 .

Nel 2014, Amazon.com ha lanciato la transpart della serie. Questa è una storia su un uomo che ha realizzato la sua entità femminile e, all’età di 70 anni, rivela il segreto della sua trasformazione in ex famiglia, tra cui tre bambini adulti. Il film è stato un successo fenomenale: il ruolo principale Jeffrey Tambor e il regista Jill Soloway hanno ricevuto il Golden Globe Award e nel 2016 la serie è già stata nominata per l’Emmy Award in tutte le categorie principali.

Nella stessa fila – Il film “Girl from Danimary” (2015), il cui personaggio principale è il transessuale degli anni ’20, interpretato da Eddie Redmain. Lo slogan di questo film – “Trova il coraggio di essere te stesso” – parla di un vero argomento nascosto dietro giochi esterni con ruoli di genere: dopo tutto, alla fine stiamo parlando di libertà interna, apertura della coscienza per tutto ciò che è nuovo – e Questo vale non solo per gli eroi, ma anche per gli spettatori.